Freddo, effusioni amorose... e Roast Beef!!

Allora,
stamattina appena usciti di casa siamo dovuti andare a sostituire la batteria di uno dei trattori di proprietà dei contadini proprietari della fattoria quà vicino casa che in questi giorni stanno tagliando legna quà nei dintorni.


come vedete dalla foto che ho scattato, alle 7:30 di mattina, in mezzo ai boschi della nostra zona FA UN FREDDO CANE!!!;),
ci siamo avventurati a bordo del nostro mastodontico pik-up GMC su una delle strade che si addentrano tra le zone boschive impervie ed inospitali della zona e , una volta arrivati, i ragazzi ci stavano già aspettando.... io naturalmente me ne sono stata tranquilla seduta comodamente macchina con il riscaldamento regolato al massimo ad acoltarmi radio 105 mentre il mio amore là fuori si prodigava a sostituire la batteria del Jonn Deere (il trattore!) facendolo partire poi al primo colpo!
tornando in dietro poi, ho scattato la foto di questo bel panorama ghiacciato con la diga in fondo



.... ma una volta arrivati sul cucuzzolo della collina, ci siamo fermati ad ammirare le montagne circostanti illuminate dal sole dell'alba.... ed abbiamo iniziato a baciarci appassionatamente come due adolescenti infoiati.... c'è mancato veramente pochissimo che ci mettessimo anche a fare l'amore in macchina;);)
(ma ci siamo poi rifatti più tardi nel mio ufficio!!)


va beh.... va beh.....
adesso vi lascio questa ricetta che ho preparato ieri sera per cena e che voi potrete preparare per il pranzo di Natale:

INGREDIENTI:
manzo
burro
olio
limone
alloro
rosmarino
sale
pepe

PROCEDIMENTO:
mezz'oretta prima di cuocerlo, si spruzza con il succo di mezzo limone e due generosi pizzichi di sale un filetto di manzo dal peso di 700 gr.
si fanno poi soffriggere in casseruola 50 gr. di burro insieme a 50 gr. di olio; vi si aggiunge poi un rametto di rosmarino, una foglia di alloro e quindi il filetto di manzo con il suo sugo di marinatura.
si lascia cuocere a fuoco vivo per 15 minuti; si aggiusta di sale, quindi si ira a cottura a fuoco moderatoper altri 15 / 20 minuti.
si serve poi con insalatina verde o purè di patate..

Scusate l'assenza.....

No! non siamo stati seppelliti dalla neve che per ora ne sono scesi appena 25 cm. (la foto sopra l'ho scattata in una delle viuzze centrali della frazione dove abitiamo e risale allo scorso mese di Gennaio!) ma per via del lavoro e delle faccende domestiche pressanti di queste ultime settimane....
Lunedì scorso siamo rimasti aperti, o meglio, abbiamo tenuto aperto solo lo showroom ed eravamo solo io ed il mon Amour che pensavamo comunque che venisse poca gente.... mentre dalle 15:00 alle 17:30 circa abbiamo avuto molta gente tra semplici curiosi che sono venuti a vedere i nuovi modelli Volvo e che comunque erano interessati all'acquisto di auto nuove ed usate (gli ho rifilato tanti di quei volantini, book ed offerte vantaggiosissime che la metà basta!!!;)) che compratori effettivi sempre di auto nuove od usate (ben 15 auto vendute in una sola giornata!!!)
insomma, tutte le sere una volta a casa non ho la benchè mnima voglia di accendere il pc, bensì me ne stò bella accoccolata sul divano davanti alla TV tra le braccia del mon amour con la nostra piccolina in mezzo a noi.
ho addobbato ad arte lo showroom mettendo un bel Babbo natale alla guida di una Aston Martin esposta: mi sono fatta prestare un manichino da una mia amica titolare di un negozio di abbigliamento e l'ho vestito da babbo natale mettendolo alla guida della lussuosa vettura con tanto di sacco dei regali nel sedile poseriore!
ho fatto un bell'albero di natale nel soggiorno di casa sotto al quale sono già approdati qualche regalo... neanche a dirlo, per Angelique!!!!!
voglio altresì chiedervi scusa se non ho risposto tempestivamente ai vostri commenti ma abbiate fiducia; se non già domani, domenica adempirò sicuramente a questa mia lacuna...

Pennette alla diavola



Gustosissime e soprattutto veloci e semplici da preparare all'ultimo minuto!!;)

INGREDIENTI:
pennette (Barilla!!)
cipolla
basilico
peperoncini
pomodori
olio
sale
vino rosso
salame

PROCEDIMENTO

Si fa dorare mezzo spicchio di cipolla in quattro cucchiai d'olio d'oliva, si aggiunge poi a piacere il peperoncino ed il salame tagliato a dadini e si fa saltare per due minuti a fuoco vivo.
si uniscono poi due o tre pomodori pelati e qualche foglia di basilico e si lascia cuocere il tutto a fuoco lento e a padella coperta mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno finchè questi ultimi non si saranno completamente disfatti.
a cottura quasi ultimata si alza la fiamma e si aggiunge mezzo bicchiere di vino rosso sempre rimestando facendolo evaporare.
nel frattempo si cuoce la pasta e dopo averla scolata per bene la si unisce al sugo sfrigolante facendola saltare in padella per un minuto e si serve!

facile no????;)

Baci di dama (per tornare "dolcemente" alla normalità!!);)

Bene carissime/i, le vacanze ahimè sonono finite.. quindi è tempo di ritornare alla routine di tutti i giorni: il caos dell'ufficio, James che inizia a darmi i primi calcetti nella pancia, la bimba che cresce, il mon amour che sta già scalpitando per tornare in officina ad occuparsi dei nostri clienti con le loro auto capricciose, la casa, le faccende domestiche....
va beh; fa parte della vita no???!!;)
bene, allora per addolcire il tutto, oggi per merenda ho fatto questi squisiti dolcetti che sono stati molto prezzati da tutti i commensali;)




Ingredienti:

cioccolato fondente
farina
scorza di arancia
latte
zucchero
mandorle
burro

PROCEDIMENTO:

Si scottano 125 gr. di mandorle, si spellano e si tritano molto finemente insieme con 50 gr. di scorza di arancia e si mettono poi su di un grosso tagliere insieme a 45 gr. di zucchero, 100 gr. di burro che avrete precedentemente tagliato a pezzetti, 150 gr. di farina bianca e 75 gr. di mandorle. Si lavorano poi questi ingredienti aggiungendo poco alla volta due bicchieri di latte. ottenuta poi una pasta omogenea, si formano tante palline della grossezza di una noce, si Imburra una tortiera sulla quale poi si dispongono i dolci infarinati leggermente. Si Cuocciono questi ultimi in forno per circa una mezz’oretta alla temperatura di 160°, intanto si fanno sciogliere a bagnomaria 125 gr. di cioccolato fondente e, dopo aver fatto raffreddare i dolcetti, si spennella con il cioccolato fuso la parte piatta di questi ultimi, Si uniscono poi a due-due formando i baci di dama che dovranno poi raffreddarsi completamente prima di essere serviti con il tè....


Arrivati....



MA CHE FREEEDDDDOOOOOOOOO!!!!!!!!!


(però è sempre bello arrivare a "casina" eh;);))))

la foto l'ho scattata oggi pomeriggio appena sopra casa nostra....



Il dolce far niente... ;);)

Allora, come state??? come va lì???
noi quà stiamo benissimo! (bè daltronde in ferie come volete che si stia??!!)

tra mare...



la piscina di casa... (adesso mi sono fatta promettere dal mon amour che la metteremo anche noi in giardino a casa nostra!!;) )

ed ovviamente, lo shopping sulla Lincoln Road!!!




ieri ho telefonato ai miei che in questi giorni si sono trasferiti a casa nostra (avrei preferito la mamma del mon amour... ma lei ha già preso il mio posto in ufficio ed anche se abita praticamente attaccato a casa nostra, non mi andava di chiederle troppo!!!) mia mamma ha detto che da noi ha già buttato giù la prima nevicata...
vabè, la prossima settimana torneremo... e sarà difficile ri-abituarsi alla solita routine!!! *________*

Paradise!!


Eccoci arrivati!
quà si stà divinamente: sole, caldo, palme, sabbia bianca finissima e un mare da sogno!!! (vedi la foto sopra!!)
il mon amour in compagnia di suo fratello Sven hanno già fatto un giretto scorrazzando per la città a bordo della sua Lamborghini decappottabile e abbiamo fatto chiaramente il primo di una lunga serie di bagni nell'acqua tiepida del mare caraibico (la piccolina si diverte un mondo!!!)
bene, ci sentiamo in settimana; ora corro a prendere il sole in spiaggia!!!!!!

au révoire!

Filetto al pepe verde



Care mie, la Heidi con il suo Harald e la loro piccolina venerdì se ne vanno finalmente in.... FERIEEEEE!!!!! ^______^
come avevo già detto in precedenza ce ne andremo a Miami dal fratello del mon amour che per l'occasione ha preso le vacanze anche lui (ingeniere civile sempre alle prese con costruzioni di ponti, strade etc.), sua moglie (mia cognata!) Anna anche lei in dolce attesa come la sottoscritta e il piccolo Fredrik.
saremo loro ospiti nella loro bella casa (villa!) di Miami Beach che in questo periodo gode di un clima secco con 35 gradi, mare "blu puffo";) , spiaggie bianche, palme.... e specialmente tanto relax!!
eeehh.... voi ad agosto eravate belli spaparanzati al sole a sorseggiare coktail in spiaggia?? ed ora tocca a noi!!!
comunque sia mi porterò dietro il mio caro pc e vi terrò sempre informati su quello che stiamo facendo....
va beh, adesso vorrei deliziarvi con questa ricettina veloce-facile-gustosa che ho preparato ieri sera:

INGREDIENTI
filetto di manzo
pepe verde
cognac

panna
burro

sale

PROCEDIMENTO:

In una padella antiaderente si fanno sciogliere 30 gr. di burro dove si cuociono poi tre filetti di manzo da 150 gr. cad. per due o tre minuti per parte, a fine cottura (al sangue mi raccomando!!) si aggiustano di sale e si tolgono dalla padella tenendoli in caldo.
Nella stessa padella si aggiungono 4 cucchiai di brandy facendolo sfiammare inclinando la padella leggermente verso la fiamma; Quando poi l'alcool è evaporato si unisce il pepe verde intero dopo averlo opportunamente sgocciolato e tre cucchiai abbondanti di panna da cucina facendo addensare per pochi minuti il tutto.
Si rimettono poi i filetti in padella lasciandoli insaporire nella salsa alla panna, si servono poi caldissimi accompagnati da un'insalata a parte o meglio con patate fritte o verdure cotte al vapore.

Non ci posso credere!!!



Sentite questa:
allora, la scorsa domenica pomeriggio sono venuti a farci visita una coppia di amici di Milano con il loro bimbo di cinque anni; i quali hanno acquistato una casa quà dalle nostre parti che ora stanno facendo restrutturare visto che lui, dalla prossima primavera verrà a lavorare per un'importante ditta tessile locale e quindi dovranno trasferirsi quà.
dopo i vari convenevoli, il caffè, il mon amour che come il solito li ha portati in "tournè" in cantina con assaggi vari di
vino-salumi-birra etc.
poi dopo averli portati comunque a vedere tutta la casa (con mè che ero bella orgogliosa e vanitosa della nostra bella casa;);) ) abbiamo fatto un giro in giardino e nell'orto; e proprio quà, più precisamente nel pollaio adiacente dove alloggiano le mie otto gallinelle ovaiole che vedete nella foto sopra, il bimbo si è spaventato a morte!!! non aveva mai visto le galline!!!
cioè, voglio dire, gli unici polli che ha visto erano quelli posizionati sul banco maccelleria del supermercato; senza le piume e via dicendo!
INCREDIBILEEE!!!! O__O
e meno male che non c'erano le mucche della cascina vicino a casa nostra che pascolavano nel prato quà sotto casa come succede di solito, sennò cosa succedeva????
capisco che in centro a Milano è difficile vedere le galline e le mucche..... ma proprio non sapere come sono fatte mi sembra un pò preoccupante la cosa, non credete??!
è meglio che si abituino presto alla cruda realtà di questo "ambiente selvaggio" dove si possono incontrare gli "abominevoli cavalli", le "incredibili mucche" per non parlare delle "terribili galline", dove d'inverno scende copiosa quella strana cosa bianca che si chiama neve e comunque abituarsi alla realtà del paesino di montagna, altrimenti per loro la vedo brutta... molto brutta!!!!

Polpettone farcito


Le dosi degli ingredienti per questa ricettina sono a vostra discrezione e secondo il numero di commensali; come potete vedere dalla foto sopra, io ne ho fatti due dato che eravamo in otto oggi a pranzo (mamma del mon amour, i miei genitori e mia sorella & family) e anche perchè a cucinarne uno troppo grosso si rischia che quest'ultimo non riesca a cuocere bene o che si rompa....
INGREDIENTI:
carne trita
uova
pangrattato
fontina
prosciutto
sale&pepe
prezzemolo
PROCEDIMENTO:


si prende del macinato di bovino adulto e si crea un'impasto unendovi due uova, sale, pepe, prezzemolo tritato fine e qualche dadino di fontina.
si lavora bene quest'ultimo con le mani finchè non risulti bello omogeneo dopodichè lo si distende su di un tagliere bello largo creando una specie di "sfoglia" spessa quattro o cinque centimetri.
a questo punto si ricopre l'impasto con delle fette di prosciutto cotto e si pongono lungo tutto il centro dei pezzi di fontina di Aosta dallo spessore di quattro cm.
si arrotola poi delicatamente il tutto schiacciandolo sempre delicatamente dandogli la forma classica e lo si passa poi al pangrattato impanandolo totalmente.
si prepara poi un battuto con carota, sedano, cipolla, origano e rosmarino; si fa dorare con una grossa noce di burro e quattro cucchiai d'olio d'oliva e si unisce il polpettone facendogli fare la crosticina dorata in superficie a fuoco allegro girandolo di tanto in tanto delicatamente facendo attenzione a non romperlo, dopodichè si abbassa la fiamma e si aggiungono due o tre cucchiai di passata di pomodoro e , quando questa si sarà rappresa si alza dinuovo la fiamma e si annaffia il polpettone con un bicchiere e mezzo di vino bianco, si gira ancora il polpettone e poi lo si lascia cuocere coperto e a fuoco lento per circa un'oretta girandolo di tanto in tanto aggiungendo del brodo di carne se il sugo si rapprendesse troppo durante la cottura.
una volta cotto si taglia a fette piuttosto alte e si serve caldo nel suo sugo di ottura con contorno di patate novelle al forno....

Honest scrap





Sono stata invitata dalla Susina a partecipare a questo meme dove devo elencare dieci cose risapute e veritiere su di me, 10 dettagli sui pregi e sui difetti di Heidi Johanssen (caspita... sembra il titolo di un libro! ;))

va beh,iniziamo!


  1. SONO UNA GRAN PIGNOLA: sul lavoro, in casa ed in qualsiasi cosa, anche la più banale che io faccia quotidianamente... deve sempre venirmi tutto bene!! (e a volte mi accorgo di essere un vero tormento per chi ha a che fare con me!!)

  2. ADORO I BAMBINI: non per altro sono mamma di una bimba bellissima, di un bimbo che ora porto in grembo e di almeno ancora 2 cuccioli che voglio assolutamente in un futuro prossimo! pensate che un tempo ero seriamente intenzionata a diventare maestra d'asilo..

  3. MULTE PER DIVIETO DI SOSTA: ...e solo per quello!!! fin'ora ne ho collezionate ventisette!!! è inutile: se sto guidando in pieno centro ed addocchio una vetrina con qualcosa di interessante, parcheggio il mio pachidermico suv sul marciapiede, in doppia fila, davanti ad un passo carrabile etc, e mi fiondo nel negozio!!!

  4. ADORO LA LINGERIE SEXY: mi piace tantissimo sedurre il mon amour con autoreggenti, baby doll, vestitini "hot" etc.XD

  5. NON HO LE TETTE RIFATTE: la mia 5° e soda misura è tutta "mia".... quella che mi ha fatto la mia mamma!!

  6. FANS SFEGATATA DEGLI AEROSMITH: a 16 anni sono scappata di casa per andare a vedere la band di Steven Tyler che suonavano allo stadio di Stoccolma, la nostra piccola Angelique ascoltava già "Crazy"quando era ancora dentro al pancione... ed ora si addormenta sulle note di "dont' whant to miss thingh"

  7. VANITOSA: ci tengo moltissimo al mio aspetto fisico che curo scrupolosamente e mi piace indossare sempre dei bei vestiti consoni per ogni evenienza; lo stesso vale per le scarpe e le borse.

  8. BUONA CUOCA E CASALINGA: il blog parla da se;) , ma anche ottima moglie, mamma e segretaria dell'azienda del mio amatissimo Harald.

  9. CONVINTA ANIMALISTA: anche quà, non vi dico le litigate furiose, le invettive e gli insulti diretti a conoscenti e non che "osano" indossare una pelliccia!

  10. PERMALOSA: ....mi arrabbio facilmente e per questo il mon amour mi chiama "miccia corta" o "fiammifero", però l'arrabbiatura in genere dura solo pochi minuti ;D , però posso vantare il fatto che io e il mio amore non litighiamo praticamente mai!!! difatti molte coppie di nostri conoscenti dicono che noi due non siamo normali!!

..... ecco, è tutto!! questo meme lo giro a: ELLE, CHICCA E FRANZ (mi raccomando fatelo tutte e due eh??!);), BETTY, LA REBY, MANU, CLAUDIA, FEDERICA, CARMEN, MAMMA DEGLI ALIENI.

allora care, sapete già come si fa no???!!! dovrete postarlo sul vs. blog e passarlo ad altre dieci amiche-bloggers, buon divertimento!!


Amiche di merenda!


Dato che "qualcuno" doveva farsi perdonare (per modo di dire eh!;)) per avermi rovinato un paio di autoreggenti nuove di zecca utilizzandole per filtrare il gasolio (!!!!!), lo scorso venerdì pomeriggio l'ho passato in compagnia di tre amiche all'insegna del relax nella nostra beauty farm preferita e dello shopping finendo il tutto in bellezza in tavernetta da me a raccontandoci le ultimissime novità spettegolando di tutto e di tutti...... bello no???
per l'occasione ho commissionato a una famosa pasticceria di Ivrea una torta 900 che mi sono fatta recapitare a domicilio per l'occasione, di questo famoso e gustosissimo dolce eporediese non si conoscono gli ingredienti per la preparazione della crema al cioccolato utilizzata per la farcitura, così come per il sofficissimo pan di spagna; figuratevi che la ricetta della torta è persino tutelata da brevetto!!
il pasticcere che la preparò per la prima volta nella fine dell' 800, l'ha chiamata così in onore del nuovo secolo che stava per iniziare!
comunque per accompagnare questa autentica prelibatezza del nostro amato Piemonte, ho preparato un'altra specialità regionale tipica della città di Torino: il Bicerìn, "bicchierino" tradotto in italiano.
INGREDIENTI:
cioccolata
caffè
zucchero
crema di latte
PROCEDIMENTO:
Versare 1/3 di caffe' zuccherato in un bicchiere a calice in vetro spesso, tipo quelli dell'irish coffee, vanno bene anche quelli da punch;) ,
Aggiungere poi 1/3 di cioccolata calda al gianduia e completare con 1/3 di crema di latte montata aggiungendola pian piano in modo che non si mescoli troppo col caffè sotto.
per finire si spolverizza in superficie con del cacao amaro in polvere e servite caldissimo accompagnato dai vostri biscottini preferiti.... se non avete la torta 900! ^______^

Nocino


INGREDIENTI:
alcool a 80° per liquori
noci
cannella
chiodi di garofano
zucchero
PROCEDIMENTO:
si lasciano macerare per un mese venti noci tutte intere e schiacciate in due litri d'alcool a ottanta gradi, unendovi tre gr. di cannella ed un paio di chiodi di garofano per conferirgli l'aroma.
si filtra poi il tutto e si mescola poi con lo sciroppo ottenuto da duecento gr. di zucchero sciolto in tre quarti di litro d'acqua.
si lascia poi riposare il tutto per due settimane, si mette in bottiglie di vetro e si consuma a bicchierini (uno o al massimo due al giorno E BASTA!!!) come ricostituente e digestivo.


Mani di fata



Eccomiiiiiii!!! questo post volevo farlo prima; però come al solito sono stata impegnatissima con anche un breve viaggio di lavoro in Germania con il mon amour (andate a leggervi il post sul suo blog) e così sono stata assente anche per la settimana passata.
va beh,
ora voglio raccontarvi ciò che è successo poco tempo fa a me e al mio Harald, o meglio, raccontarvi le gesta di una nostra "simpatica" ex-segretaria cosiddetta "mani di fata".
è passato un periodo che quando facevo il conteggio degli incassi mancavano sempre 50, 20 e a volte anche 100 euro.
subito lasciai perdere pensando che fosse un'errore di calcolo o che il mon amour avesse preso delle banconote dimenticando di dirmelo (alla fine i soldi sono i suoi/nostri! ci mancherebbe!!) o che io avessi dimenticato di annotare una spesa improvvisa etc., ma poi quando questo evento si è fatto sempre più frequente ho iniziato a tenere d'occhio le due ragazzine mie sottoposte, una in particolare: di lei mi insospettiva il fatto che, quando un cliente pagava un pezzo di ricambio o una riparazione; il denaro faceva uno strano giro stazionando un pò troppo a lungo sulla sua scrivania prima di finire in cassa.
difatti poi questo mio sospetto si è rivelato fondatissimo quando le telecamere a circuito chiuso dell'ufficio la riprendevano mentre con un'astuta mossa da prestigiatrice professionista si infilava le banconote in tasca!!!! "Adesso ci sono.... ora non ci sono più!!"
ottenuto questo, ho contattato subito la mia avvocata Franz (grazie tesora!!!) che mi ha dato dei validissimi consigli professionali sul da farsi e mettendomi in guardia su eventuali fregature.
morale della favola la ladra è stata smascherata, suo padre ci ha restituito il maltolto e lei l'ho cacciata a calci nel sedere!!!!!
quella mattina la "prestigiatrice" ha anche rischiato di beccarsi due bei ceffoni dal suo paparino... fortuna che sono intervenuti il mio Harald e Max per bloccarlo e riportarlo alla ragione, comunque penso che una volta a casa, i due abbiano fatto i conti.....

Frittelle di mele (ricetta dedicata a Franz)



Dunque,
sono stata assente dal blog per tutta la settimana appena trascorsa per via di molteplici impegni e casini vari, dei quali vorrei ringraziare esplicitamente Franz per essere accorsa tempestivamente in mio aiuto con validissimi consigli professionali dei quali farò tesoro per l'avvenire e, cara la mia avvocata, in questa sede voglio infine ringraziarti ancora molto e ricordarti che ora hai il mio recapito e che la porta quà da noi per te è sempre aperta!!;)
per ora dedico a lei questa ricetta ed il post che pubblicherò in settimana...

INGREDIENTI:
mele
farina bianca
latte
zucchero
olio di semi

PROCEDIMENTO:

Si sbucciano due belle mele renetta, si liberano dal torsolo e si tagliano a dadini.
si uniscono poi a cinquanta gr. circa di farina bianca e zucchero a piacere (io ne metto 3 cucchiai); si mescola e si aggiunge poi un bicchiere di latte sempre mescolando il tutto con un cucchiaio per evitare grumi formando un'impasto molto lento.
si scalda poi in una pentola antiaderente cinque o sei cucchiai d'olio di semi, e quando questo sarà ben caldo si versa l'impasto delle frittelle a cucchiaiate formando le frittelle che si cuoceranno da parte a parte girandole come fossero delle "frittatine" con l'aiuto di una paletta.
una volta cotte si mettono su un piatto da portata e si cospargono di zucchero.
si lasciano raffreddare e si mangiano accompagnate da un buon bicchiere di succo d'arancia!;)

io le ho fatte ieri sera e le abbiamo mangiate stamattina per colazione...


...E ci risiamo!!



Stamattina (saranno state le 10:30) mentre stavo cucinando il pranzo sento un'elicottero in avvicinamento: questo si è poi messo a girare nelle vicinanze di casa nostra; al chè faccio al mon amour

IO: olè! si accettano scommesse.... secondo tè dove si sono messi nei guai questi furbi quà???
HARALD: è quà sopra sai.... secondo mè qualcuno è "pilato" vicino il ponte, adesso vado a farmi due ghignate!!!


il mon amour si prende sù Angelique e si dirige tranquillo attraverso il sentiero che passa sotto casa nostra addentrandosi tra i boschi; sentiero percorso spessissimo da escursionisti, pescatori etc. che lasciano la macchina nella piazzola sottostante e proseguendo poi a piedi.
al suo ritorno circa un'ora dopo viene fuori che alla fine, un cercatore di funghi è scivolato in una zona impervia fratturandosi un femore, fortuna che il nipote di quest'ultimo è riuscito a dare l'allarme al soccorso alpino.
quest'anno abbiamo assistito a bizzeffe di questi interventi, perlopiù per soccorrere degli incoscenti che si avventurano tra i boschi e le montagne circostanti con le scarpe da passeggio nei piedi o comunque con abbigliamento ed attrezzatura inadatta!
cioè, voglio dire, su questo sentiero di facile percorrenza io ci vado sempre a correre o a fare la passeggiatina pomeridiana con la piccola prima di metterla a fare la pennichella, ma certe persone credono di essere sui marciapiedi di Milano e poi si ritrovano in un mare di guai!


Porcini in umido


Domenica mattina prestissimo (saranno state le 4:00 credo) quà dalle nostre parti ha fatto un temporale bello forte; poi alle 10:00 c'era un bel sole tiepido che, a mio avviso, ha fatto crescere dei meravigliosi porcini nei boschi di castagno sotto casa nostra..... difatti non mi sono sbagliata!!!
Armata di bastone e stivali, e con al seguito il mon amour, la nostra piccolina ed il cane abbiamo fatto un giretto proprio lì ed io mi sono diretta subito nel mio "posto segreto" dove ho trovato ben sei bellissimi porcini sani e carnosi!!!
ed allora ecco la cena servita: polenta e funghi!
INGREDIENTI:
funghi (possibilmente porcini NON! d'allevamento!!)
pomodori
olio d'oliva
cipolla
sale & pepe
PROCEDIMENTO:
si puliscono i funghi raschiandogli delicatamente via la terra dal gambo con un coltello e togliendo via la spugna in eccesso (se c'è!) dal cappello, dopodichè si tagliano i funghi a listarelle sottili, si lavano bene sotto l'acqua corrente e si lasciano scolare in uno scolapasta per un quarto d'ora.
si fa poi dorare mezza cipolla in 3 cucchiai di olio d'oliva e mezza noce di burro, vi si uniscono poi i funghi mescolando il tutto con un cucchiaio di legno.
dopo una decina di minuti si aggiunge mezzo bicchiere di passata di pomodoro, si mescola ancora il tutto, si lascia poi addesare a fuoco lento aggiustando di sale e di pepe aggiungendo una fogliolina piccola di alloro e si serve poi accompagnato da una bella polenta gialla fumante!;)

James Haraldsson!

Oggi pomeriggio dopo la visita di routine dalla mia ginecologa, io e il mio amore abbiamo avuto la bella notizia!: molto probabilmente avremo un bimbo!!!!!! siamo contentissimi!!!!
il piccolino si chiamerà James, e il mio Harald sta già fantasticando per quando gli insegnerà ad andare in moto, ad usare la canna da pesca, a quando se lo porterà alle mega-manifestazioni tipo quella alla quale abbiamo preso parte lo scorso weekend in provincia di Pavia con gare di dragster (automobili americane con motore da corsa, turbine etc. tipo fast&furious), Harley Davidson etc.
in questo modo è stata "iniziata" la nostra Angelique (e sembrava molto interesata alla cosa!!! più c'era casino e più la piccola monella si divertiva e faceva dei bei sorrisoni e delle belle risatine!!!;))
poi il mon amour in uno dei tanti stand che vendevano ogni tipo di abbigliamento e gagets per bikers, le ha comprato una mini t-shirt con il logo della D&G con sotto la scritta
"Diventerò grande & saranno Guai!!!!!"
speriamo comunque che i nostri cuccioli crescano anche con la calma e la pacatezza della mamma oltre che con la tempra del loro papà!!;);)

Ragù di carne "alla Heidi" ;)



INGREDIENTI:

carne
lardo (preferibilmente Arnad d.o.c.)
cipolla
carota
sedano
olio
aromi (origano etc.)
sale & pepe

PROCEDIMENTO:

Si copre il fondo di una casseruola con del lardo di Arnad tagliato a dadini, mezza cipolla, una carota e una costa di sedano tritati ed un filo d'olio d'oliva; si fa rosolare il tutto a fuoco vivo e si unisce poi del buon macinato di manzo non troppo grasso.
si aggiusta di sale e pepe ed aromi a piacere quindi, quando la carne avrà preso un bel colore si aggiungono i pomodori pelati o passati.
dopo una decina di minuti di cottura si unisce poi, poco a poco, un bicchiere e mezzo di brodo di carne; si lascia addensare per 2 o 3 orette a fuoco molto lento e si usa infine per condire la pasta, le lasagne, per farcire i cannelloni etc.

Penne alla norcina



Si lo sò, ultimamente sono stata un pò avara di ricette... avrei voluto postarne qualcuna la settimana scorsa ma, complice il caldo, la nostra bimba che da mercoledì a venerdì se ne è stata dai miei genitori a Stresa sul Lago Maggiore lasciando me e il mio Harald a farci due giorni da "fidanzatini" (andavamo in officina solo dalle 8:00 a mezzogiorno e ce ne stavamo a casa tutto il pomeriggio;) e verso le 17:00 uscivamo a farci qualche bel giretto in moto e cenavamo fuori!) ...così non ho postato proprio un bel niente! va beh, adesso è ora di ritornare alla vita di tutti i giorni; quindi VIA! con questo bel primo piatto appetitoso che ho preparato ieri sera:

INGREDIENTI:
penne
tartufo
salsicce
panna
uova
parmigiano
sale e pepe
olio di oliva

PEROCEDIMENTO:

Soffriggere le salsicce che avrete precedentemente spellato e sbriciolato in quattro cucchiai d'olio.
A parte si sbatte poi un'uovo con sale, pepe, una manciata di parmigiano e tre cucchiai di panna da cucina amalgamando bene il tutto.
si cuoce poi le penne al dente, si versano queste ultime nella padella dove friggono le salsicce unendo il sugo di panna. Scaldare bene iltutto e servire con tartufo grattugiato a piacere.

Importantissimo appuntamento enogastronomico



Nell'ultimo w-e di Agosto, nel piccolo e ridente paesino di Arnad situato nella bassa Valle d'Aosta si terrà la quarantesima edizione della festa del lardo.
questa storica manifestazione di rilevanza nazionale (secondo me anche internazionale dato che è da due anni che io vedo avventori che arrivano dalla vicina Svizzera, Francia etc.), promuove l'unico lardo europeo che ha ottenuto il prestigioso marchio D.O.P. denominazione di origine protetta.
nei cinque giorni di manifestazione ovvero da mercoledì 26 a domenica 30 Agosto si potranno gustare i sublimi piatti locali e soprattutto il famoso lardo di Arnad D.O.P. il tutto in una suggestiva cornice di boschi di castagno!
il Sabato ci sarà l'appuntamento con la degustazione dei salumi nazionali D.O.P. mentre la Domenica si potranno acqistare i prodotti tipici del paese del lardo: salumi, formaggi e vino dai produttori locali che si insedieranno in piccoli stand/chalet in legno e pietra.
in oltre, in queste giornate saranno svolte anche altre attività collaterali quali serate danzanti in stile country, intattenimento per i più piccoli, esibizioni sportive e una piccola esposizione di animali da cortile.




In oltre nella data del 29, presso il centro congressi del Grand Hotel Billia, dalle ore 9:00 alle ore 12:00 si svolgerà l'incontro/dibattito: "salumeria italiana tra frodi e contraffazioni" un momento importante per porre in atto un confronto su di un problema cruciale, causa di reali danni al mondo agroalimentare pienamente consapevole che la filiera corta e la rigorosa etichettatura sono alla base di garanzia e qualità! ;)

Premi e.... vacanze!

Eccomi! seppur brevi (una settimana) la Heidi va in vacanza; aspettando le vacanze "vere e proprie" che io ed il mio amore con la nostra angioletta faremo in autunno a Miami.
questa settimana di ferragosto che stà per iniziare, l'unica settimana che terremo l'officina chiusa definitivamente, sarà un periodo di assoluto relax e tanto tempo per godermi appieno la mia piccolina, il mio uomo;) e fare delle belle gite fuori porta tutti e tre insieme! quindi non garantisco che il blog venga aggiornato.
bene bene, questo è il "premio mongolfiera" che mi ha donato Claudia del blog "my ricettarium", ti ringrazio ancora tantissimo cara! ne sono lusingata!
ora io come regola lo devo passare ad altri 5 blogger-amici che, per ritirarlo devono elencare 5 cose che amano fare in assoluto e passarlo ad altri 5 amici.
allora:
1 : il giardinaggio
2 : coccolare la mia Angelique
3 : cucinare
4 : fare shopping
5: fare l'amore con il mio Harald;)
e lo passo a:
1) GATA DA PLAR
2) SUSINA LA STREGA DEL TE'
3) CHICCA E A FRANZ
4) FEDERICA
5) SIMO
ora vi saluto.... non è detto che durante queste brevi vacanze casalinghe non posterò qualche bella ricettina, quindi se siete nei paraggi tenete d'occhio il blog!
au revòir....

Anniversario..



Lo scorso venerdì io e il mio amore abbiamo festeggiato il nostro anniversario...TREDICI ANNI!!!!!
per questa occasione non ho voluto assolutamente andare a cena fuori, ho voluto festeggiare il nostro anniversario tutti e tre (quattro!) assieme: ho preparato una bella cenetta, abbiamo mangiato abbastanza presto, dopodichè siamo saliti in auto e siamo andati sul molo del Lago Maggiore a Baveno dove io ed il mon amour ci siamo baciati per la prima vota (allora però, io e il mio Harald siamo arrivati lì in sella della sua Harley Davidson!).
venerdì ci siamo seduti e ci siamo baciati a lungo con la nosta piccolina in mezzo a noi ed il/la "new entry" che non è ancora in grado di darmi i calci nella pancia... ma che comunque era presente anche lui/lei!!!
ad un certo punto poi ci siamo guardati, abbiamo guardato la marmocchia seduta in braccio in mezzo a noi e ci siamo messi a ridere "ma pensa tè la vita...." ho detto io tra una risata e l'altra!!;) poi siamo andati a prenderci un gelato e ce lo siamo mangiato passeggiando sul lungolago finchè non ha fatto buio



siamo poi passati a salutare i miei genitori e alle 23:00 siamo tornati a casuccia belli tranquilli, ho meso a dormire la piccola (dormiva già in macchina durante il ritorno, l'ho svestita, le ho infilato il pigiamino e lei ha aperto gli occhietti solo per una volta per cinque secondi alzado il sopracciglio sinistro proprio come il suo papà!!)
poi io ed il mon amour..... beh... potete immaginare!!!!!!!;););)
comunque sia io gli ho regalato il nuovo orologio della Sector, e lui un mazzo d'orchidee che mi ha ha fatto consegnare al mattino a colazione, uno di rose rosse consegnatomi all'ora di pranzo e, per finire, un nuovo altro anello stavolta in oro rosso che mi ha donato la sera mentre eravamo seduti lungo al Lago Maggiore!!

Involtini di peperoni alle acciughe con olive nere

Ribadisco, ormai con il caldo che fa, il mangiare cibi caldi fa sudare al solo pensiero!
ed allora noi da brave mogliettine, ai nostri mariti serviremo in tavola piatti freschi, appetitosi e colorati in modo che oltre al gusto e l'olfatto, anche la vista sia appagata dalle nostre pietanze appetitose!;)
INGREDIENTI
peperoni
acciughe
aceto
olio
sale
prezzemolo
PROCEDIMENTO:
si tagliano in quattro parti un paio di peperoni belli grossi, si lavano, si liberano dai semi e si tagliano ulteriormente in strisce larghe 6 cm.
si porta poi a bollore un litro e mezzo d'acqua salata con mezzo bicchiere scarso di aceto, si immergono i peperoni e vi si lasciano per 3 / 4 minuti.
si tirano fuori, si scolano, si salano pochissimo con sale fino e si lasciano raffreddare su di un canovaccio pulito, dopodichè si dispongono sui peperoni 2 o 3 filetti di acciughe sott'olio, olio d'oliva ed un pizzico di prezzemolo, si arrotolano poi delicatamente formando degli involtini badando bene a non romperli e si servono in tavola su un piatto da portata accompagnati da olive nere ed insalatina verde.
in alternativa come ripieno potete usare il tonno passato nel robot da cucina assieme al prezzemolo creando un'impasto omogeneo...

Torta di fragole



INGREDIENTI:
fragole
gelatina per dolci
zucchero
burro
farina
uovo
sale
crema pasticcera

PROCEDIMENTO:
Si ammorbidiscono 200 gr. di burro a calore dolce, si aggiunge lo zucchero (200 gr.) e si mescola fino ad ottenere un'impasto simile a una pomata.
si versano poi 250 gr. di farina bianca sulla spianatoia, vi si rompe sopra un'uovo e si aggiunge un pizzico di sale ed il burro fuso con lo zucchero.
si lavora bene fino ad ottenere un'impasto omogeneo e si stende quest'ultimo su una tortiera precedentemente imburrata ed infarinata, si passa al forno preriscaldato a 180° per venti minuti dopodichè si sforma con l'aiuto di una paletta o di un coltello e la si ripone su un piatto o un vassoio a raffreddare.
si guarnisce poi con crema pasticcera, quindi si dispongono sulla superficie le fragole tagliate a metà e, in ultimo, si cosparge il tutto con gelatina calda.
si lascia addensare e si ripone in frigorifero per almeno tre ore.
potete utilizzare la classica crema pasticcera "senza cottura" che si compra in bustina preparandola semplicemente aggiungendo il latte e sbattendola con uno sbattitore elettrico, idem per la gelatina!

Buona Domenica!

Non riesco a capire queste cose....



Venerdì sera scorso, dopo cena sono venuti a trovarci una coppia di nostri amici; la serata è stata una delle più normali al mondo: seduti tranquillamente a chiacchierare in giardino mangiando il gelato con la macedonia di frutta, bello no???


ma veniamo al dunque,


ad un certo punto della serata il mio Harald porta il fidanzato di questa mia amica in garage ad ammirare la sua collezione di auto americane e, quando noi rimaniamo sole lei mi parla di un suo "programma del sesso" che consiste nel fare l'amore solo e rigorosamente in precisi giorni settimanali con tanto di ore precise per "farlo" ecc.
io le ribadisco subito che questa sua trovata secondo me, è un'emerita stupidaggine e che io e mio marito l'amore lo facciamo ogni volta che ci prende voglia, che noi abbiamo una vita sessuale moooolto intensa;) e che il sesso per noi è una cosa IMPORTANTISSIMA! che viviamo come uno dei piaceri supremi del quale non riusciamo farne a meno.
lei a queste mie parole storce un pò il naso e se ne viene fuori con discorsi che parlano di Zen, New Age, vetrici cosmici e tutte quelle cose lì ma io, "di coccio" come al solito, affermo che quando ho voglia di fare l'amore con il mio uomo non ho esitazione, lo facciamo e basta!!!!
poi, verso le 2 di notte, quando io e il mon amour siamo distesi sudati e soddisfatti su ciò che rimane delle lenzuola del nostro letto mi dice che il fidanzato di questa mia amica, quando lo ha portato a bere una birra in cantina, si è confidato con lui sulla sua insoddisfazione riguardo la scarsissima attività sessuale con la sua partner.
io a questo punto sorrido tra me, mi giro e bacio mio marito con passione stringendomelo forte tra le braccia... e tra le gambe!!
VIVA L'AMORE!

Sogliole al vino bianco

Ricettina facile facile e veloce veloce da preparare per cena con un bel contorno di insalatina verde, insalata di pomodoro, verdurine sott'aceto o sott'olio.
INGREDIENTI:
sogliole
limone
prezzemolo
vino bianco
farina bianca
olio di semi
sale & pepe
PROCEDIMENTO:
si passano quattro bei filetti di sogliola (due per persona) nella farina bianca dopodichè si fanno semplicemente friggere a fuoco vivo in abbondante olio di semi bollente.
a parte si scalda una padella antiaderente, si "traslocano" in quest'ultima le sogliole appena cotte e si aggiunge immediatamente mezzo bicchiere di vino bianco facendolo evaporare a fuoco vivo girando le sogliole nel sughetto che si va a formare.
si aggiusta di sale e pepe, si guarniscono con fiocchetti di prezzemolo e si servono!
buon week-end!

I bucatini all'amatriciana della Claudia e budino alla crema fatto alla mia maniera ;)


Ooooohhh......... Care mie,
sono stata latitante dal blog per tutta la settimana passata a causa del lavoro pressante: io ed il mio amore eravamo già "in pista" alle sette di mattina fermandoci solo per un'ora a mezzogiorno per la pausa pranzo.
va beh... ora vorrei onorare la ricetta del sugo all'amatriciana che ho chiesto alla mia amica Claudia del blog "My Ricettarium" e che io ho messo in pratica giovedì sera con risultati ottimi.



la bravisima Claudia si è prodigata immediatamente a mandarmi questa squisita ricettina via e-mail ed io, come minimo, non potevo fare altro che pubblicarla!
ed ecco a voi le sue parole... e la sua arte!
BUCATINI ALL'AMATRICIANA:
INGREDIENTI:
bucatini
pomodori pelati
guanciale
peperoncino
vino bianco secco
pecorino
sale
olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO:
Soffriggere leggermente il guanciale tagliato a pezzetti, bagnare con il vino e fare evaporare; togliere il guianciale e tenerlo da parte (faccio così, altrimenti il guanciale mi si secca troppo). Aggiungere i pomodori pelati schiacciati il sale ed peperoncino. Scolate al dente la pasta,metterla nella padella con il pomodoro, unire il guanciale ed abbondante pecorino grattugiato e far saltare qualche minuto. Servire cospargendo di pecorino a piacere.
GRAZIE CLAUDIA!
....bè, adesso ci vuole il dessert... o no???!!;)
questa è la versione "mia" del budino alla crema; come ben saprete io sono molto scettica per quanto riguarda le cose pre-preparate in bustina etc.etc. quindi, eccovi il budino alla crema fatto in casa da me!
INGREDIENTI:
uova
zucchero
farina
panna
PROCEDIMENTO:
Si lavorano 3 tuorli d'uovo con 2 cucchiai di zucchero per un buon quarto d'ora e si aggiungono 200 gr. di farina bianca e mezzo bicchiere di panna (quella che si compra al supermercato dentro alle confezioni di cartone come quelle del latte).
si montano poi a neve le tre chiare delle uova e si uniscono anche queste mescolando delicatamente.
si versa poi in fine tutto in uno stampo e si cuoce a bagnomaria per un paio d'ore circa; dopo cotto si passa al forno cado perchè si formi la crosticina croccante in superficie.
servire poi freddo in coppette di vetro.

Welcome to Miami!! Bienvenido a Miami!!



Allora,
cari amici ed amiche, state contando i giorni che vi separano dalle tanto sospirate vancanze??? coraggio che manca poco!!!
mentre io ed il mon amour dovremo aspettare fino all'ultima settimana di ottobre per goderci un pò di sospirato relax.
i tempi per noi sono relativamente lunghi, ma la meta delle nostre vacanze è di tutto rispetto: Miami Beach!!!
sì perchè l'anno scorso il fratello del mio Harald per motivi di lavoro si è trasferito con la moglie Anna ed il piccolo Fredrik proprio a Miami.
già allora ci avevano invitati ed abbiamo disertato l'invito per motivi di lavoro, ma quest'anno abbiamo deciso di andarli a trovare dato che poi loro verranno a passare le vacanze di natale quà da noi.
venerdì scorso ho già prenotato un volo diretto per Miami e, dato che con noi ovviamente c'è anche la nostra pupattola, di conseguenza non voglio fare "scali"; in oltre ho preso uno speciale posto "first class family" con una differenza di prezzo quasi ridicola!!!.
come mi diceva Anna ieri sera durante una lunga chiacchierata telefonica, le due settimane che staremo là da loro cadono proprio nel periodo dell'anno perfetto come clima: caldo e secco! (mentre adesso, ovvero luglio/agosto, dice che là ci sono dei temporali ed uragani da paura!!!)

bene, ora non ci resta che aspettare!

Fiori di zucchina fritti in pastella

Ieri mattina quando li ho raccolti ero indecisa se farli ripieni o fritti.... poi, dato che fa caldo e che la voglia di mangiare una cosa a base di carne non attira un granchè ho optato per la seconda soluzione; più leggera e consona alla stagione attuale!
INGREDIENTI:
fiori di zucchina
farina
burro
uovo
sale
olio di semi
PROCEDIMENTO:
s'impastano125 gr. di farina bianca con una presa di sale, 2 cucchiai di burro sciolto, un'uovo sbattuto e tanta acqua quanta ne basti per ottenere una pastella piuttosto tenera, liscia e filante.
si prendono poi i fiori di zucchina (o anche quelli di zucca), si liberano dal pistillo, dai gambi etc. , si lavano bene sotto l'acqua corrente e si scolano il tutto delicatamente riponendoli poi su un canovaccio ad asciugare per una mezz'oretta/venti minuti circa.
si passano poi nella pastella badando a non romperli e si friggono poi immediatamente a fuoco molto vivo in abbondante olio di semi bollente per 5 o 6 minuti.
devono rimanere croccanti ed asciutti, una volta tolti dall'olio con l'aiuto di una paletta per frittura lasciarli riposare per qualche minuto su un vassoio ricopero di carta assorbente da cucina....
Guten Appetit!

Tisana di fiori di Robinia e piccolo cambiambiamento di lifestyle

Allora,
sabato scorso il mon amour mi ha portata alla nuova ikea di Collegno (TO).
con noi si sono aggregati anche Max e la Monica, sua fidanzata e mia grandissima amica.
io e la Mony adoriamo l'ikea... Max ed il mon amour un pò meno! però ci hanno seguite sempre senza batter ciglio e sopportato stoicamente il chiacchiericcio ed i pettegolezzi di noi due neo mamme (per lei è la prima volta ed è già al 4° mese!)
ho comprato diverse belle cosine che non sto quà ad elencarvi (capirete, ho quasi riempito il bagagliaio di una Volvo XC90!!!) ma quella più azzeccata l'ha presa il mon amour: due porta CD alti due metri e capaci di 180 cd caduni.
ci voleva proprio per quella miriade di compact disc stipati ovunque quà e là per casa!

Poi,

alcune cose stanno cambiando in casa Sigurdsson / Johanssen:
la famiglia si allarga, ed io non ci arrivo più a stare dietro a casa, lavoro, bimbe, marito (eh... bisogna stare dietro anche a lui!!!;)) etc.
quindi dal prossimo mese ho fatto assumere dal mio Harald un'altra impiegata per l'officina oltre che al nuovo dipendente suo amico che ha assunto da poco, cosicchè io mi faccio poi solo dalle 10:00 a mezzogiorno e dalle 14:00 alle 16:00 per le pratiche bancarie, pagamenti etc. ed avrò molto più tempo da dedicare alla nostra casuccia, alla pupattola e.... al mio bel maritone!
anche perchè ora gli ho fatto pomettere di fare lavorare un pò di più gli altri, di prendersi almeno un giorno libero infrasettimanale e di smettere di arrivare a casa sfinito a delle ore impossibili solo perchè se ne approfittano tutti della sua bontà d'animo.
per l'ufficio gli ho fatto assumere due ragazzine fresche fresche di diploma di istituto commerciale, le quali me le ha indicate una mia amica che le aveva già viste lavorare nell'azienda di suo marito durante uno stage.
ci sarò comunque sempre io a vedere come lavorano e a dare le disposizioni giornaliere; e da buona "Capa", in presenza di clienti, rappresentanti etc. esigo che le ragazze mi diano sempre del "lei" e che in generale eseguano sempre ogni mio ordine in silenzio senza fiatare.
spero che con questo nuovo "cambio di registro" riusciremo a godere un pò di più l'uno dell'altra....
l'ho fatto per lui perchè a lui ci tengo in modo quasi maniacale e perchè lo AMO! da impazzire.
è mio marito caspita!!!

bene bene.... ed ora passiamo alla tisana!:

fiori di robinia pseudoacacia.
I fiori di Robinia si devono raccogliere a tempo debito (marzo - aprile), si devono far essiccare molto bene all'ombra e poi vanno conservati in contenitori ermetici in vetro o plastica.
al momento dell'uso se ne prende una manciata e mezza e la si mette in una pentola con due o tre litri d'acqua fredda portando il tutto a bollore e lasciando bollire per una ventina di minuti circa.
si cola, si aggiunge lo zucchero a piacere e si può bere sia calda che fredda.
è una tisana molto buona e rinfrescante in estate e un buon toccasana contro il catarro, tosse etc. in inverno!

Era nell'aria.....



......Sono dinuovo incinta!!!!
ieri mattina il primo test, risultato: positivo!
poi nel pomeriggio verso le 16:00 quando io e la piccolina ci siamo svegliate dalla pennichella, ci siamo fatte la doccia insieme e ne ho fatto subito un'altro: positivo anche quello!! CHE MERAVIGLIAAAAAA!!!!;););)
ho contattato subito una mia carissima amica che è praticamente la "capa" del laboratorio analisi della clinica privata dove ho partorito Angelique, lei mi ha detto di recarmi subito lì questa mattina che mi avrebbe fatto il prelievo del sangue e che mi avrebbe detto subito "sì o nò"..... dopo un quarto d'ora circa mentre io aspettavo seduta nel suo ufficio sfogliando una copia di "Glamour" con Angie in braccio, lei arriva e mi dice "conglaturazioni tesoro!!!" ci abbracciamo a lungo dopodichè io e la pupattola torniamo a casa.... adesso viene la parte più bella: DIRLO AL MON AMOUR!!!
quando è tornato a casa stasera era bello stanco/cotto, sono andata in bagno mentre faceva la doccia e, quando è uscito me lo sono abbracciato e baciato con passione, lui come al solito mi ha fatto scivolare le mani sui fianchi.. sulle cosce... finchè una delle sue manone ha trovato qualcosa infilato nell'elastico delle mie mutandine.... prende lo strano oggetto sorridendo (ti metti le biro nelle mutande adesso??? da quando???) e scopre che non si tratta di una strana bic... bensì di un test di gravidanza con il risultato ++!!!
Harald: amore ma....
Io: siiiii!!!!
Harald: (guardandosi intorno e ricordandosi che è nudo, bagnato e che si sta "sciogliendo" come un gelato al sole) OOOOHHH.....
Io: contento????!!!
Harald: ah.... eh???? occazz.... e mi abbraccia forte!!! (io come al solito mi sento come una bambina che viene abbracciata da un wrestler!!)
IO: amore mi brucia il sugo....
Harald: ehh??!! aahhhh!!! sisisi... vaivai.... è che.....
IO: ti amo!
Harald: ...eh già!
...segue poi nell'ordine: tonfo del phon che gli cade, ardua ricerca delle pantofole (che sono sempre nello stesso posto) etc.etc...

Piatti tipici piemontesi: insalata di carne cruda (salada ad carn cruva)

Ecco, questo è un bel piattino ideale per queste giornate di caldo soffocante, quando al solo pensiero di mettere in bocca una forchettata di roba calda ti fa sudare e venire la nausea ma non si ha voglia della solita insalatina verde con la mozzarella!!!
INGREDIENTI:
carne di vitello macinata
olio d'oliva
sale
pepe
aglio
limone
PROCEDIMENTO:
mettere in una terrina 500 gr. circa di macinato di vitello magro, si aggiunge poi due pizzichi di sale, pepe q.b. , mezzo spicchio d'aglio, 4 o 5 cucchiai d'olio d'oliva e il succo di mezzo limone.
mescolate il tutto a lungo con l'aiuto di una forchetta, dopodichè "schiacciate" l'insalata ottenuta sul fondo e dui bordi della terrina.
coprire poi con la pellicola e mettere in frigo a riposare per un paio di ore e tirarla fuori almeno una mezz'oretta prima di servirla in tavola.
au revòir....

Ma che caldo fa???!!

Anche quà da noi il caldo inizia a farsi sentire....
stamattina poco prima di mezzogiorno ho steso il bucato; quest'ultimo se steso al sole, quando è asciutto ha quel profumo inconfondibile di fieno e fiori che si mischia con il classico profumo di pulito... mi piace tantissimo!!!



poi, già che ero lì, ho fatto una capatina veloce nell'orto a vedere un pò com'era la situazione....
gli zucchini iniziano a fiorire, i pomodori anche ed hanno i primi pomodorini che iniziano a fare capolino.
in più ho raccolto un bel pò di insalatina fresca che ho messo subito a bagno una volta tornata in cucina, al fresco al riparo dal sole cocente!



arriva mezzogiorno, ed io me ne sto per un buon quarto d'ora seduta tranquilla lì in cucina a godermi il silenzio che regna sovrano in tutta la casa; eh già, perchè ieri sera ho dato la "libera uscita" al mon amour che è andato con un suo amico a vedere un concerto in provincia di Como ed ora dorme della grossa ;) mentre io e la pupattola (che adesso dorme anche lei come il suo papà!) siamo state a casa ed abbiamo invitato due mie amiche a cena per poi vederci un film tutte assieme... solo noi donne!;)
ora vado,
una bella doccia dopodichè scivolo nuda sotto le lenzuola di seta a dare il buongiorno al mio amore (che dorme anche lui in veste "nature" come succede sempre in estate!)

Merenda-cena bavarese

Svoltasi nel nostro giardino e bavarese a tutti gli effetti ma...... con il dubbio se chiamarla merenda oppure cena, in quanto è iniziata alle 17:00 e si è protratta fino a quasi le 20:00 con tanto di pretzeln, bratwurst (wurstel bianchi fatti con la carne di vitello), wurstel, salsiccie, crauti e porchetta il tutto portato in tavola sui miei taglieri di legno grezzo


ed innaffiato con la famosa "Der Pschorr weissbier" la famosa birra di frumento preferita dal mon amour!



è stato tutto molto gradito dai nostri ospiti: i nostri genitori, mia sorella con marito al seguito e qualche altra mia amica ed amici del mio Harald (e mi sà tanto che tra qualcuno di loro è scoccato il colpo di fulmine!!;);) )
che abbiamo invitato all'ultimo momento, in tutto eravamo in una decina circa.


Ora, dato che i pretzeln li ho fatti IO e che tutti mi hanno fatto i complimenti per quanto erano buoni, penso che meritano la pubblicazione della ricetta (caspita, li ho anche portati in tavola "appesi" al classico bastone apposito!!)



Ingredienti:

lievito
sale fino
zucchero
farina
uovo
sale grosso
acqua

PROCEDIMENTO:
Sciogliere una bustina di lievito nell'acqua calda, Aggiungere due cucchiaini di sale fino e uno di zucchero quindi incorporare la farina ed impastare il tutto per 10 minuti facendo molta attenzione che non si formino grumi.
si copre poi l'impasto con un panno e si lascia lievitare.
Tagliare la pasta in pezzi e farne dei rotoli, dopodichè si incrociano questi ultimi uno ad uno ottenendo la classica forma dei pretzeln, adagiarli su un foglio di carta da forno unto con olio d'oliva o di semi, si spennellano poi i pretzel ottenuti con l´uovo intero sbattuto dopodichè si cospargono con il sale grosso.
infine si infornano a 220°C per dieci minuti circa o finchè non raggiungano un' accentuata doratura.