Piatti tipici piemontesi: Capunét

i capunét sono dei semplici ma gustosissimi involtini di verza con ripieno di carne mista, formaggio, uova etc. insomma, uguale all'impasto delle classiche polpette.... ma con qualche accorgimento in più!



INGREDIENTI:
carne
prosciutto cotto
uova
formaggio
prezzemolo
sale & pepe
verza
burro
parmigiano
brodo di carne

PROCEDIMENTO:

Si taglia in due, si sfoglia e si lava un bel cavolo verza liberando le foglie dalla parte più dura (la costa finale).
si porta in ebollizione una pentola d'acqua e vi si immergono le foglie lasciandole finchè non abbiano raggiunto un grado di cottura a prova "forchetta" (10-15 minuti), e comunque prestando attenzione che non cuocciano troppo altrimenti si romperebbero nella fase di arrotolamento o si ridurrebbero in poltiglia!!!
una volta cotte si tolgono dall'acqua molto delicatamente con l'aiuto di una schiumarola o di una paletta per il fritto e si stendono una ad una su un panno a raffreddare.
si prepara poi l'impasto per il ripieno:
si tritano nel robot di cucina la carne (suina, bovina... insomma, quello che avete!, ma usate sempre e solo carne cotta!), prosciutto cotto, 2 o 3 uova, formaggio, prezzemolo, sale e pepe.
si prende poi l'impasto ad abbondanti cucchiaiate e si dispone sulle foglie di verza, si arrotalano delicatamente per non romperle e si chiudono in fine con uno stecchino.
si passano poi questi involtini nel burro sfrigolante girandoli di tanto in tanto, si cospargono con un pò di brodo (mezzo bicchiere) e, quando questo si sarà rappreso si cospargono con una bella spolverata di parmigiano grattugiato e si mettono in forno a 150° per 10 minuti o finchè il fomaggio non si sarà fuso.
si servono poi caldi con contorno a piacere.

5 commenti:

Susina strega del tè ha detto...

Buone!!!!! Anche io li faccio molto simili!!! Slurp!!!
^_^

Franz ha detto...

Sei provvidenziale, proprio ieri ho comprato una verza e dovevo decidere come cucinarla. Devono essere squisiti!

camalyca-la mucca pazza ha detto...

Ciao cara, scusa l'assenza.
Ma veramente sei diventata mamma?
Ma che bella notizia!
Spero che non hai abbracciato tanto il wc come sto facendo io...
QWuando e' nato|a?

Heidi ha detto...

SUSY: ci credo tesora, sono molto "interregionali" e tutti usano più o meno gli ingredienti e le tecniche di cottura tipici delle proprie zone

FRANZ: provali che sono proprio buoni!

MUCCA: BENTORNATAAAAAA!!!!!!;) non sai quanto sono felice per te cara!!!!
guarda, mi sono trovata anch'io parecchie volte abbracciata alla tazza del wc a gorgheggiare lo yodel specialmente al mattino, le prime volte sembra una cosa abnorme e mostruosa... però andando avanti stai tranquilla che la cosa si va rapidamente a normalizzare fino a scomparire!;) poi per quella piccola peste che si dimena dentro alla pancia... beh, vedrai che andando avanti sarà un piacere sentirlo/a!!!
la mia piccolina invece ha già quasi compiuto un mese; comunque se vai a leggerti i post precedenti troverai tutto per iscritto!

P.S: se ti serve qualche informazione, consiglio etc. non esitare a mandarmi una mail, sarò felicissima di esserti d'aiuto!

camalyca-la mucca pazza ha detto...

Grazie heide! Io ogni giorno spero sia l'ultimo dei miei incontri affettuosi col wc, mio marito dice che emetto suoni tipo l'esorcista...
Dopo 5 mesi va un po' meglio ma non mi illudo piu' che passera'... l'importante e' arrivare alla gioia finale. Deve essere splendido abbracciare il proprio amore.
Il mio e' un maschietto,magari lo presento alla tua principessina :)