Cena dei salumi

Sabato scorso è arrivata mia sorella da Stoccolma con suo marito ed i bimbi e.... i miei nonni materni! i bisnonni di Angelique che l'hanno vista per la prima volta!!!
io ed il mon amour per l'occasione li abbiamo ovviamente invitati tutti a cena da noi con mia mamma e mio papà (questi ultimi ormai ora sono venuti a vivere quà nella casa di Stresa, sul Lago Maggiore, dove venivamo a passare le vacanze estive).
comunque sia, è stata una serata piacevolissima con una bella cena a base di salumi di nostra produzione casalinga, vino e formaggi tipici della nostra bella Val Sesia il tutto accompagnato da pane integrale e polenta!
quà sotto vi posto alcune foto di alcuni dei nostri bei "salamini" appesi al soffitto della cantina...



queste quà sotto sono coppe e soppresse, alcune di queste ultime sono all'aglio.... TROPPO BUONEEEEE! (peccato che io ingrassi solo a guardarle! però chissenefrega!!)

Questa invece è la collezione di vini pregiati del mio Harald, subito non avevo capito il perchè ha aperto solamente quattro bottiglie da bere durante l'aperitivo.... poi quando mi ha bisbigliato quanto valgono L' UNA ho capito perchè ha poi messo del normale (ma ottimo!) gattinara a tavola per la cena!


6 commenti:

Franz ha detto...

Nonostante i miei periodi vegetariani, ammetto che i tuoi salumi fanno proprio un bell'effetto e devono essere squisiti! Con la polentina poi.....

Mammazan ha detto...

Mamma mia quant'è bella la selva di salami, e ppoii questa foresta di bottiglie...
Siete veramente bravi a prepararli da soli così siete sicuri delle matererie prime e dei risultati!!!

Harald ha detto...

nella mia collezione la bottiglia più "scarsa" vale 150 €,
evviva!

Heidi ha detto...

FRANZ: guarda, sono buonissimi e molto genuini (fatti in casa con la carne dei maialini che alleva personalmente il mon amour!!)

MAMMAZAN: visto che roba????
poi beh, "da soli" è una parola grossa: quando uccidono i maiali per fare i salami, per questo "avvenimento" ad aiutare il mio Harald viene sempre giù suo fratello da Reikjavyk con sua moglie e i 2 bimbi e due nostri amici che abitano nella cascina quà vicino a casa nostra e che fanno i macellai di mestiere, anche se comunque Harald conosce benissimo le procedure da tenere.
è chiaro però che per la mole di lavoro che c'è dietro, una sola persona da sola la farebbe mai a fare tutto!!

AMORE: eeeeeeeehhhhhh...... avete capito no??! "nella mia collezione la bottiglia più scarsa vale 150 euro".....
TIRATELA DI MENO!!!

marcella candido cianchetti ha detto...

ma che bontà ,mi sembra giusto festeggiare e anche il gattinara è un vino di tutto rispetto un bacio ad angelique

Gatadaplar ha detto...

mammamia... giuro... credevo una foto scattata in una Enoteca!!!!!
Che bello, il nostro sogno è avere una cantina come la vostra! ^____^
Ho solo un dubbio... i vini pregiati non andrebbero tenuti sdraiati o per lo meno inclinati così che il tappo rimanga sempre un pò umido e non si ritiri (seccandosi nel tempo) lasciando passare troppo ossigeno?
Scusa ma è una delle poche cose che mi sono rimaste in mente sulla "teoria" del vino, di cui leggevamo tempo fa su svariate riviste e libri quando ci aveva preso la fissa :P
Noi abbiamo un paio di vinelli buoni e uno davvero pregiato, un Barolo Sperz del 1989 (mi sembra questo l'anno almeno, dovrei scendere in cantina ma da dove sto ora è un pò difficile... ^_____^ ... lo teniamo con la bottiglia, all'altezza dell'etichetta, avvolta nella pellicola trasparente perchè non si rovini, e la bottiglia in cantina in un portavini apposito in polistirolo...
Sono curiosa di sapere cosa ne pensa Haraldino nostro ^___^
Un bacione e una carezza piccola ad Angelique