Uova




un tempo, la gallina non aveva ancora stretto società con l'uomo: libera per i campi, faceva in pace le sue uova, tranquilla e contanta; tanto contenta che non poteva far altro che annunziarlo a tutti i suoi vicini.
il gallo, più furbo, le diceva sempre di non spettegolare, ma la gallina non credeva....
dal resto a tenere lontane le volpi c'erano tanti cani e lupi!
Ma poi venne l'uomo, e le uova iniziarono a mancare.
la gallina provò ad andar più lontano a cantar la sua fatica ma non ci giovò; l'uomo era più furbo della volpe!
la gallina si sforzò a moltiplicare la produzione per far fronte alle perdite, ma fu il tracollo.
L'uomo si era abituato a quel cibo tanto prelibato e non ne potè più far a meno!!
Si fece consiglio: inervenne il gallo, intervenne anche la donna, il gallo strillava ma l'uomo non voleva sentire ragioni; e così si fu costretti a venire a patti:
la donna avrebbe fornito casa e cibo per tutti: uomo, gallo, galline, pulcini; e la gallina avrebbe avrebbe lasciato le uova in più che si era ormai abituata a produrre.
(testo da me tradotto dallo svedese all'italiano da un vecchio libro di cucina svedese)



FRITTATA ROGNOSA:

ingredienti per 4 persone:
5 uova
mezza cipolla bianca tritata fine
olio d'oliva
4 gr. di parmigiano grattuggiato
5 / 7 fette di salame affettato fine (affettatrice)
sale

PROCEDIMENTO:
sbattere le uova con una frusta, aggiungere il sale , il parmigiano grattuggiato, la cipolla e le fette di salame che avrete precedentemente tagliuzzato a strisce.
la cipolla potrete , a vostro piacimento, cuocerla saltandola in olio d'oliva prima di unirla all'impasto, (io la aggiungo sempre cruda....) dopodichè rimestare bene l'impasto con una forchetta.
mettere 1 / 2 cucchiai d'olio d'oliva in una padella con i bordi alti e fondo antiaderente
(attenzione: l'olio deve essere sufficiente SOLO a ungere il fondo della padella!)
quando l'olio è ben caldo versare l'impasto nella padella e, con l'aiuto della forchetta, "aggiustare" gli ingredienti (cipolle e salame) in modo uniforme sulla frittata.
al momento giusto, scuotere la padella in modo che la frittata si stacchi dai bordi, dopodiche la si gira con quella bravura e maestria che possiedono in molti.... ma che non s'insegna!!!!
a cottura ultimata la si dispone su di un piatto di portata e si serve in tavola.


la frittata tradizionale, quella rotonda e spessa si differenzia da quella francese (omelette) fine e piegata su se stessa.




UOVA STRAPAZZATE CON ASPARAGI

INGREDIENTI:
6 uova
asparagi
panna da cucina
sale e pepe



PROCEDIMENTO:
Si tagliano in piccoli pezzi le punte tenere di 500gr. di asparagi e si fanno prima lessare e poi rosolare al burro.
in un tegame largo si rompono 6 uova, si unisce sale e pepe, 1 cucchiaio di panna da cucina e gli asparagi preparati mescolando il tutto come una frittata.
si passa poi il tutto al fuoco sempre agitando finchè le uova non si siano sufficientemente addensate.
chiedo infinitamente scusa a tutti per l'assenza temporanea di foto che documentano il risultato delle 2 ricette,
sorry.....

2 commenti:

Gatadaplar ha detto...

ooooooooooohhhh... almeno il Compare avrà nuove versioni da provare anzichè il solito uovo sbattuto :DDD
Grazie cara!
Un bacio! =(^.^)=

Heidi ha detto...

bè, almeno ci potrbbe mettere anche solamente una fetta di prosciutto o di bacon, non trovi?!
sti' uomini..... -_____-